La storia dei tarallini pugliesi di Alberobello

Nelle campagne pugliesi era consuetudine impastare farina, olio di oliva, vino e un pizzico di sale per formare dei piccoli cerchietti di pasta, che venivano infornati nel forno a legna. Nacquero così i taralli. La loro origine ha inizio nel 1400, quando le famiglie contadine, ritrovandosi in compagnia, usavano offrire questo alimento accompagnato a del buon vino come segno di amicizia e di cordialità, rituale che non è mutato con il trascorrere degli anni. Infatti, ancora oggi, è impensabile non trovare nelle case pugliesi dei taralli pronti per essere offerti agli ospiti.

La qualità della lavorazione artigianale

La pasta dei taralli è una ricetta antica e unica nel suo genere. Si ottiene unicamente da ingredienti genuini: farina, vino, olio di oliva e sale. I tempi di lavorazione richiedono cura e molta attenzione, poichè gli ingredienti naturali e l’assenza di qualsiasi additivo, elementi propri dell’impasto dei Tarallini Golosità dei Trulli, richiedono diversi tempi di riposo e cottura, anche a seconda delle stagioni in cui si producono.
La cottura viene controllata visivamente per ottenere un prodotto gustoso, croccante fuori e friabile dentro. Quindi con pazienza, amore, tradizione e arte della panificazione nasce e viene confezionato il Tarallino artigianale di Golosità dei Trulli.

Golosita dei Trulli basa tutta la sua produzione sui tarallini

Per dare il massimo servizio ai clienti e consumatori finali il tarallino viene confezionato in vari formati per incontrare tutte le esigenze e diventare comodo e fruibile in tutte le occasioni. In famiglia, nello zainetto, ideale per una merenda sana e genuina, per una serata con amici o per uno snack veloce.

I tarallini Golosità dei Trulli contengono solo ingredienti selezionati, che conferiscono al prodotto gusto, fragranza e qualità nel rispetto della tradizione.